I poveri e i ricchi sono gente spietata

Risposta di PRINCE CAMPBELL alla domanda What are some things that middle-class people believe that wealthier people do not? su Quora

Ho amici molto ricchi e amici molto poveri. Anche se odio generalizzare, ecco che cosa ho notato.

Se vuoi trovare qualcuno che creda veramente in qualcosa, devi cercare nella classe media. Lì ci sono quelli che credono nel lavorare sodo, quelli con la morale più solida, quelli che “in fondo siamo tutti brave persone”.
Di solito credono in dio e pensano che tutto si aggiusterà.

Tutti gli altri sono spietati.
Se vi servono droga, prostitute, un buon avvocato difensore per un processo penale… chiedete alla gente più abbiente – o più spiantata – che conoscete. I borghesini vi guarderebbero strano.
Volete fare sesso al primo appuntamento? Uscite con una ragazza ricca o con la figlia di due squattrinati. Le ragazze della classe media sono troppo preoccupate di quel che pensereste di loro, dopo.
Se cercate il prezzo migliore su un oggetto di consumo, chiedete agli amici “normali”: sia i ricchi che i poveri pagano tutto troppo.

Ci sono eccezioni. Di solito i ricchi di primo pelo (lo startupparo di successo, il vincitore della lotteria, l’erede fortunato, l’operatore di borsa) mantengono la mentalità da classe media, ma perlopiù dopo mezza generazione l’hanno già persa. È tipico: dopo vent’anni di grande ricchezza, i valori delle persone cambiano.
Se sia una cosa buona o cattiva, è tutto da decidere.

Autore: PRINCE CAMPBELL
In risposta alla domanda originale: What are some things that middle-class people believe that wealthier people do not?

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...